Vinciguerra Carni, grande qualità in un piccolo borgo

Chissà quante volte avete sentito parlare della valle del Mugello, vicino Firenze. La zona è famosa oltre che per l’Autodromo Internazionale, per alcune produzioni di pregio, quali il Marrone del Mugello IGP, la patata biologica, il farro di Firenzuola.

La valle, anticamente, era ricchissima di selvaggina, i fiumi e i torrenti molto pescosi. Nel ‘400 i Medici, nella loro tenuta di Panna, impiantarono un allevamento di vacche di razza “svizzera” (bruna-alpina) per proprio uso e per il commercio. Ancora oggi dopo secoli, il Mugello mantiene questa vocazione: numerosi sono gli allevamenti bovini, ovini e suini presenti nel territorio.*

La valle del Mugello è famosa anche per i suoi caratteristici paesi e borghi toscani, che impreziosiscono il territorio; San Piero a Sieve è uno di questi che, leggiamo**, il 31 dicembre 2013 si fonderà con Scarperia, per dare vita al nuovo comune di Scarperia e San Piero.

È in questo borgo che si trova Vinciguerra Carni, un’azienda dalla storia ultracentenaria, che ha sposato la filosofia di Rovagnati, forse perché i principi, a discapito delle dimensioni, sono la cosa più importante: qualità indiscutibile, sicurezza alimentare, rigorosa selezione delle carni.

Vinciguerra Carni nasce nella seconda metà dell’Ottocento come una piccola macelleria. Nel 2009 amplia la propria capacità produttiva, senza modificare la natura dell’azienda, che resta a carattere familiare.

Vinciguerra Carni si occupa, da diverse generazioni, della lavorazione artigianale di alcuni salumi tipici toscani del Mugello, ma gli angoli natalizi che l’azienda ha dedicato a Rovagnati, rientrano tra i più suggestivi “auguri” di Natale ricevuti e vogliamo assolutamente condividerli con voi.

A presto!

 

*http://m.mugellotoscana.com

**http://www.tuttitalia.it/toscana/36-san-piero-a-sieve/

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0