Ottobre

Culatta dell’Emilia Romagna

culatta-2

Ottenuto da suini esclusivamente italiani e macellati nel raggio di 100 km dallo stabilimento di produzione, il Culatello Rovagnati è preparato utilizzando la parte superiore della coscia del suino non scotennata, e lavorata come il classico prosciutto crudo. A differenza del più pregiato “cugino”, però, al Culatello viene sfilato l’osso femorale e viene lasciato un pezzo di osso del suino, l’anchetta, per evitare possibili infiltrazioni all’interno della carne.

La ricetta

Datteri al mascarpone e Culatta Rovagnati

Datteri al mascarpone e Culatta Rovagnati
  • 12 datteri
  • 100 g di mascarpone
  • 6 fette di culatta
  • Sale e pepe
  1. Incidete i datteri nel senso della lunghezza ed eliminate il nocciolo.
  2. In una ciotola, mescolate il mascarpone con un pizzico di sale e pepe fino a quando non si sarà ammorbidito.
  3. Tagliate le fette di culatta a metà seguendo il senso della lunghezza.
  4. Farcite i datteri con un cucchiaino di mascarpone, poi avvolgeteli con le fette di culatta.

Lo sapevi che...

Il Culatello Rovagnati viene ancora legato a mano come da tradizione? Dopo questa lavorazione viene poi fatto stagionare per almeno 9 mesi.

Per gustarlo al meglio...

Bisogna scegliere il pane e il vino giusti: il pane deve essere fragrante, con crosta leggermente secca e mollica non gommosa, e il vino deve essere secco, leggero, meglio se frizzante.