Settembre

Crudo di Norcia

prodotto_norcia

Ottenuta dalla fesa di punta d’anca bovina, la parte più nobile del posteriore del bovino, la Bresaola Gran Ginestra Rovagnati è ricavata da materia prima di origine francese. Il bovino di razza francese permette di avere una grossa pezzatura (8 kg+) e una carne magra con pochissime infiltrazione di grasso.

Dopo 50 giorni di stagionatura, il prodotto finito risulta magro ma estremamente gustoso e morbido, perché fatto interamente a mano, dalla salatura alla fine lavorazione.

 

La ricetta

  • 500 g di farina 0
  • 300 g di acqua
  • 12 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 300 g di prosciutto crudo di Norcia
  • 300 g di Robiola
  • 1 mazzetto di rucola
  • Fiori eduli
  • Pepe
  1. Versate nella ciotola della planetaria la farina, il lievito sbriciolato e lo zucchero. Azionate la planetaria a velocità media e versate l’acqua a  filo, avendo cura che si assorba prima di aggiungerne altra. Poi, aggiungete il sale e l’olio sempre a filo e lavorate gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo e morbido.
  2. Versate l’impasto sulla spianatoia infarinata, modellatelo formando una palla e adagiatelo in una ciotola unta di olio. Coprite la ciotola con della pellicola, mettetela nel forno spento e lasciate riposare l’impasto per 2 ore o fino a quando non sarà raddoppiato il volume.
  3. Una volta lievitato l’impasto, rovesciatelo su di una spianatoia infarinata e suddividetelo in porzioni da 100 g circa. Formate delle palline e adagiatele su di una teglia foderata con carta forno, coprite con della pellicola e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  4. riprendete le palline di impasto e schiacciatele con i polpastrelli dal centro verso i bordi cercando di allargarle. Cuocete le pizzette in forno preriscaldato a 200° per 8-10 minuti.
  5. Una volta cotte, farcitele a piacere con la robiola, il Crudo di Norcia, la rucola, i fiori eduli e una macinata di pepe.

Lo sapevi che...

La produzione del Prosciutto IGP di Norcia deve avvenire nella zona tradizionalmente vocata, comprendente i territori dei comuni di Norcia, Preci, Cascia, Monteleone di Spoleto e Poggiodomo?

Per gustarlo al meglio...

È consigliabile accompagnare il prosciutto Crudo di Norcia Rovagnati con dell’ottimo pane umbro, nero e senza sale, provando anche ad abbinarlo a piatti di verdure, insalate, e frutta come melone e fichi.