Marzo

Sgrassatella della Toscana

sgrassatella

 

Un segno di gustosa esclusività, davvero inimitabile.

La Sgrassatella Rovagnati è un’eccellenza di provenienza completamente italiana, si caratterizza per una doppia particolare preparazione. La coppa e la pancetta, dopo essere state lavorate separatamente, vengono fatte maturare per 14 giorni prima di essere avvolte in un budello e legate doppiamente con spaghi elasticizzati al fine di ottenere compattezza e uniformità.  Al palato le sue carni risultano possedere note di sapore intense e leggermente indefinite.

 

Il territorio

Tra le perle della Toscana brilla la Val d’Orcia, caratterizzata da incantevoli panorami paesaggistici, punteggiati da numerosi centri di origine medievale. Il suo parco naturale, artistico e culturale è stato riconosciuto nel 2004 patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Una delle grandi eccellenze gastronomiche della Val d’Orcia è sicuramente il Brunello DOCG, ottimo per accompagnare la Sgrassatella.

 

Buono a sapersi...

La Sgrassatella (o pancetta coppata) è conosciuta e apprezzata prevalentemente in tre regioni d’Italia: l’Emilia-Romagna, la Lombardia e il Veneto. Viene consumata come un normale salume, affettata sottilmente e abbinata al pane (tostato e caldo, per dare modo al grasso di sciogliersi) o ad altri prodotti da forno come le tigelle.

 

Come affettarla

Per esaltare la morbidezza della pancetta e la sofficità della coppa, le fette devono essere estremamente sottili. Se ne consiglia un consumo a temperatura ambiente.