Giugno

Bresaola della Valtellina

bresaolaUna “nobile” carne morbida e gustosa

La Bresaola Gran Ginestra Rovagnati viene realizzata con le fese di punta d’anca, la parte più nobile del posteriore del bovino. Gli animali utilizzati sono di origine francese: una razza, questa, di grossa pezzatura (più di 8 kg) e con una carne estremamente magra che, anche dopo 50 giorni di stagionatura, rimane morbida e gustosa. Tutti i processi, dalla salatura alla stagionatura, vengono effettuati interamente a mano.

 

Il territorio

La Valtellina comprende numerose vallate della Lombardia che affascinano per i panorami mozzafiato e la natura incontaminata. Oltre alle specialità locali, quali formaggi, mele e miele, il territorio vanta la particolare lavorazione della pietra ollare, protetta dal Marchio Collettivo Geografico, utilizzata soprattutto per ricavare pentole, ottime per cucinare risotti, sughi e zuppe da arricchire con la Bresaola Gran Ginestra.

 

Buono a sapersi...

I dietologi consigliano la bresaola ai bambini, agli anziani e agli sportivi per merito dei suoi ottimi valori nutrizionali e della sua facile digeribilità. Un salume magro che, grazie alla scelta della materia prima e ai procedimenti di lavorazione, è ipocalorico ed estremamente ricco di proteine.

 

Come affettarla

Per ottenere fette molto sottili, il taglio deve essere effettuato in macchina con una lama circolare veloce.